f

martedì 15 settembre 2020

Wrap-Up #36 Luglio Agosto 2020


Buongiorno lettori!
Eccoci con l'appuntamento di Wrap-Up che copre tutte le mie letture estive! Abbastanza leggere, alcune estive, sono andata in un mare misterioso, mentre con altre mi hanno fatto fare un tuffo nel passato, e poi ho ritrovato dei vecchi amici... Pronti a scoprire questi bei libri? Continuate la lettura del post!



E' una vita che ti aspetto di Fabio Volo 
Per mettermi a scrivere sta recensione ho dovuto ripescare il libro perché lo avevo rimosso XD E' un romanzo un po' senza ne capo ne coda perché anche il finale non chiude davvero la storia e i problemi di Francesco, il suo protagonista. Inoltre alcune parti, in particolare alcuni commenti sulle donne, non potrebbero essere scritte oggi senza scatenare un putiferio... Detto questo l'unica cosa che ho apprezzato sono i pensieri, a volte strani a volte improbabili, del protagonista perché li ho fatti e me li faccio anch'io. Non è facile trovare gente che parli in maniera così esplicita, senza pali sulla lingua e quindi il mio voto è legato al riconoscermi in questo, l'unica cosa davvero bella del libro. 
3 stelle



Artemis Fowl di Eoin Colfer 
Una rilettura per un gruppo di lettura su IG organizzato da Vanessa di I libri sono un antidoto alla tristezza. Adoravo Artemis Fowl, era un personaggio che da piccola ammiravo perché usava la sua intelligenza e la sua furbizia per far fessi adulti ed esseri magici. Si può dire che è stato il mio primo book boyfriend e continuo a trovarlo un personaggio ben caratterizzato, pieno di sfaccettature che vengono scoperte pian piano con il proseguire della storia. Può risultare spietato nel proseguire i suoi obbiettivi, ma in realtà è molto umano e dietro le apparenze dimostra la sua giovane età. Il mondo fatato è ben caratterizzato e mischia la tradizione di fate e folletti con una grande modernità e tecnologia. In tal senso il romanzo pur avendo ormai quasi 20 anni rimane incredibilmente attuale sia per l'elfo Spinella, unica donna in un mondo maschile, i cenni ecologici ora ancora più importanti e poi la tecnologia che all'epoca sembrava avanzata, ma ormai fa parte della nostra quotidianità. Insomma sono cresciuta per questi romanzi di questa serie, ma è stato piacevole rileggere il primo e... Dovrei terminare con gli ultimi volumi che mi mancano... già... Artemis Fowl ti rimane dentro nonostante gli anni che passano... 
5 stelle 



Ayla Figlia della terra di Jean M. Auel
Un romanzo che mi è stato prestato da un'amica perché aveva sentito parlare bene di questa serie ambientata nella preistoria e anch'io ne ero incuriosita. La storia segue Ayla, una bambina che non sa da dove proviene e che viene accolta da Iza, la maga del clan dell'orso. Ma non sarà facile per la bambina abituarsi alle regole e alle costrizioni del clan e soprattutto farsi accettare come una di loro... Un romanzo particolare, ma dalla grande accuratezza storica piena anche di descrizioni sulla vita degli uomini primitivi e i loro usi, costumi, usanze. Nonostante ciò trovo che la scrittura sia spesso troppo pesante e questa precisione dei dettagli a volte non mi ha interessato, piuttosto annoiato... La troppa dovizia di particolari a volte fa danni... Inoltre alcune situazioni della seconda meta non sono state nelle mie corde, non capendo bene l'età della protagonista ho trovato situazioni che non mi hanno convinto e quindi l'ho finito a fatica e non credo proseguirò con i seguiti. Bella l'idea e l'ambientazione così particolare e accurata dal punto di vista storico, ma non fa per me... 
3 stelle 



Finché il caffè è caldo di Toshikazu Kawaguchi 
C’è un cafè dove, quando si verificano alcune particolari condizioni, si può viaggiare nel tempo, giusto per il breve lasso che impiega una tazza di caffè a raffreddarsi... Alcune persone decidono di cogliere questa possibilità, di tornare nel passato per incontrare una persona, capire meglio i suoi sentimenti o incontrare un’ultima volta coloro ai quali hanno detto addio, oppure andare nel futuro e vedere la vita che gli riserverà. Storie diverse, ma assolutamente realistiche, con il desiderio di tornare indietro nel tempo o andando avanti non potendo cambiare il presente, ma poter comunque dire quello che non hanno mai voluto ammettere. Il cafè con i suoi proprietari si intreccia con la vita dei suoi avventori casuali e abituali e quella leggenda metropolitana del viaggio nel tempo... Un libro carino e piacevole, pieno di sentimenti con una scrittura molto lineare; si raccontano bene i suoi protagonisti e i motivi che li spingono a viaggiare e anche se c’è un qualcosa di misterioso rimane molto ancora alla realtà. 
4 stelle 


Il mare senza stelle di Erin Morgenstern
Zachary, comune studente universitario, un giorno legge in biblioteca un misterioso libro che racconta un evento della sua infanzia. Inizia quindi ad indagare sul libro e la sua origine che si collega al Mare senza stelle... Cosa è questo mare? Quali segreti si nascondono in quel luogo e cosa è vero e cosa è falso tra le pagine di un libro? Un romanzo da tutti atteso e amato e non posso dire che sia brutto, anzi! La storia è ben strutturata, con le storie dei libri che nel corso della storia Zachary si troverà ad incontrare e leggere. Sono storie molto particolari, alcune sono come delle favole, metafore di eventi che spiegano alcuni aspetti della storia mentre altre rimangono misteriose e anche se mi sono piaciuti non li ho completamente apprezzati, proprio perché rimangono non spiegati. Un'altra cosa che non ho apprezzato è stato l'interesse amoroso del protagonista. Mi è parso forzato, e fatto apposta perché in romanzi del genere è bene inserire personaggi non eterosessuali, però credo che in questo caso non era necessario anche se è una bella cosa il fatto che non si intuisce per gran parte della storia e dimostra che appunto l'orientamento sessuale di una persona sia secondario. A parte questi elementi e un finale un po' poco chiaro è un bel romanzo e mi sento di consigliarlo perché ti spinge a continuare a leggerlo e scoprire i misteri del mare senza stelle... 
4 stelle 



Sopravvissuti Racconti dell'invasione di Hiroshi Ishikawa 
Le light novel originali mi intrigano sempre e quindi avevo già in programma di prenderla anche se poi è scoppiata la pandemia del coronavirus e quindi è stata una novel difficile da leggere, sopratutto l'inizio... Infatti una nuova malattia compare improvvisamente, provoca febbre e scatena il panico e il vuoto nelle città. La vita di So cambia da un giorno all'altro e deve trovare la forza di combattere in ricordo di chi non c'è più... L'inizio di questa storia è troppo familiare e mi ha fatto stare un po' inquieta anche se ben presto si capisce che c'è un elemento paranormale... Però il primo capitolo è stato difficile da leggere perché sembrava troppo reale... Poi la storia procede, diventa più shonen e combattivo e risulta in un certo senso appassionante anche se il finale è un po' troppo aperto e pieno di simbolismo che il lettore deve interpretare... La storia però è ben strutturata, con il So del presente che racconta il suo passato, unico sopravvissuto a questa malattia e ad una battaglia che nessuno si aspettava di vincere e vediamo come la cosa lo ha segnato... Non è una novel per tutti, ma è interessante visto che è stata scritta in tempi non sospetti e nonostante un po' di fan service in alcuni momenti per il resto affronta anche temi interessanti.
4 stelle 



Io che amo solo te di Luca Bianchini 
Avevo preso questo romanzo quando uscì il film omonimo che mi pareva carino. L'ho lasciato da parte fino a questa estate quando un'amica di famiglia mi ha regalato il seguito, Baci da Polignano. Quindi mi sono messa a leggere questo e poi mi sono dedicata al seguito. Mimì e Ninella si sono amati da giovani, ma alcune situazioni complicate non hanno permesso loro di sposarsi e si sono fatti una vita separata. Adesso però i loro due rispettivi figli, Chiara e Damiano, si stanno per sposare e Mimi e Ninella si troveranno a dover fare i conti con i loro sentimenti nascosti proprio a pochi giorni dalle nozze... Un bel romanzo, molto corale perché si concentra su molti personaggi, sulle famiglie e i loro componenti, giovani e vecchi, ognuno con la sua personalità, i suoi sogni e (tanti) dubbi. Mi piace che passa il messaggio che l'amore non è una cosa semplice (sorry Tiziano!), ma anzi complessa, che comporta anche tradire per capire quanto si ama l'altro, che sottolinea come i dubbi sono legittimi e forse per amore sei disposto a lasciare liberare la persona che ami... Il tutto in maniera molto divertente e spiritosa anche se ci sono momenti seri e anche poetici. Sopratutto mi è piaciuta l'attenzione che l'autore da ai luoghi della Puglia dove è ambientata la storia. Molto piacevole ed estivo .  
4 stelle




Date me, Bryson Keller di Kevin van Whye 
Ho letto questo libro perché su Twitter ho scoperto una polemica che lo riguardava, ossia che la premessa copiava un manga BL. Ne ho parlato approfonditamente in un articolo su Nerd Pool fatto sta che incuriosita ho letto questo romanzetto. Il popolare Bryson Keller deve uscire per scommessa ogni settimana con una persona diversa. Kai, un ragazzo gay non dichiarato, decide di fargliela pagare e gli chiede di uscire. Bryson accetterà e i due si avvicineranno a vicenda... Una storia classica e carina, ma poteva essere migliore. Nonostante una grande diversity sia per la presenza di molti personaggi LGBT sia di diverse etnie questo me lo fa risultare un po' troppo politcally correct e poco realistico. Ho trovato anche molte scene poco realistiche, come ad esempio la famiglia di uno dei due protagonisti che scoprendo il figlio gay alza le spalle come se nulla fosse. Insomma non può lasciarti indifferente una notizia simile, sopratutto se fino alla settimana prima tuo figlio usciva con una ragazza dietro l'altra... In tal senso il romanzo pecca anche di essere pieno di stereotipi e di cliché del genere YA nonostante risulti anche piacevole e carino e in fondo nonostante il loro rapporto si sviluppi in maniera strana non puoi fare a meno di shippare i due protagonisti. Insomma non consigliato assolutamente, ma neanche una brutta lettura, ha i suoi fan e capisco perché anche se leggiucchiando ancora romanzi YA mi rendo conto che sono troppo cresciuta per leggerli... 
3 stelle



E voi cosa avete letto questa estate? Qual è stato il vostro romanzo preferito? Fatemelo sapere nei commenti!

1 commento:

  1. Ciao! Non li ho letti, però "Il mare senza stelle" e "Finché il caffè è caldo" mi piacerebbe leggerli! :)

    RispondiElimina

Lasciate un commento se vi è piaciuto e meno questo post :)