f

venerdì 25 ottobre 2019

This Is The End: Fairy Tail 63


Buongiorno lettori!
Per rimanere in tema "recensioni rimaste nelle bozze troppo a lungo" ecco la fine della famosa serie di Fairy Tail! Un viaggio lungo ed emozionante e che non ho recensito nella sua interezza ma qui trovate quello che ho pensato del finale e più le recensioni di alcuni volumi che potete trovare sul blog. Che altro dire se non continuate la lettura per scoprire la mia opinione sull'ultimo volume di Hiro Mashima e ricordate di condividere la vostra opinione :)


Titolo: Fairy Tail 63 di Hiro Mashima
Titolo originale: Feari Teiru
Status: serie completa, 63 volumi
Edizione italiana: Edizioni Star Comics, 63 volumi disponibili


Che dire sono rimasta molto confusa da questo volume conclusivo di Fairy Tail; mi è piaciuto ma non così tanto e da un certo punto di vista sono rimasta un filo delusa. Innanzitutto la fine della storia tra Zeref e Mavis: bello e romantico ma insomma... mi è venuto spontaneo dire "Tutto qui?". Zeref viene sconfitto e basta? Ci sono un po' rimasta male, non posso negarlo...

Meno male che Acnologia c'è, oserei dire (Mi dimentico sempre di lui...)! Indubbiamente rivoluziona tutto e bene in questo caso. Diciamo che pensavo che tutto fosse finito con Zeref e la sua sconfitta, ma la parte di Acnologia e i Dragon Slayer mi ha un po' risollevato... Mi sono piaciuti i vari messaggi mandati dalla storia e il finale anche se un po' scontato è appassionante in molti punti, con diversi luoghi e personaggi che vengono alternati mentre si svolge la storia e riescono a creare e mantenere una certa tensione.

sabato 19 ottobre 2019

We Are Number One #18 Recensioni di Primi Volumi a Random


Buongiorno lettori!
Sono terribile e lascio molte recensioni nelle bozze senza mai trovare l'occasione di pubblicarle. Niente, ho deciso quindi di fare questo speciale di We Are Number One dove metto tutte le prime recensioni di alcuni "vecchi" volumi che sono rimaste nel mio cassetto virtuale troppo a lungo... Inoltre queste serie non le ho proseguite (per vari motivi) ma alla fin fine i loro primi volumi mi erano piaciuti quindi voglio dargli un po' di spazio. 
Spero che vi piacciano e anzi, se conoscete e amate queste serie ditemi perché dovrei riprenderle in mano ;) 



Kuroko's Basket Replace Plus 1 di Tadatoshi Fujimaki (autore originale), Sawako Hirabayashi (storia), Ichiro Takahashi (disegni)
Il periodo del Teiko è la parte più sconosciuta della serie Kuroko's Basket che tratta proprio come si sono evoluti e divisi dopo le scuole medie tutti i suoi protagonisti: Kuroko, Aomine, Kise, Midorima, Murasakibara, Akashi e anche Momoi. Questo spin-off vuole mostrare alcuni momenti allegri e divertenti indagando la loro amicizia prima che tutto si rovini. In questo volume abbiamo Momoi, nelle vesti di manager della squadra, alla quale viene ordinato da Akashi di accompagnare a casa Kuroko, ma lungo la via si aggregano gli altri membri della squadra, si fermano e si divertono in vari posti... Riusciranno ad arrivare tutti a casa sani e salvi (alla fine)? E perché Akashi ha dato questo ordine a Momoi? Un volume divertente che mostra un lato inedito e poco approfondito dei diversi personaggi, i loro legami e situazioni mai viste prima ma indubbiamente belle per chi li ama. Da non perdere per gli amanti serie originale e soprattutto per chi ha amato la parte del Teiko e avrebbe sempre voluto scoprirne di più.



Game Giochi di Seduzione 1 di Mai Nishikata
Sayo Fuiji è una donna in carriera che pensa solo al suo lavoro e nella sua vita non c'è spazio per altro. Nella sua azienda un giorno entra il giovane e affascinante Ryoichi Kiriyama che inizia a stuzzicare la donna sui suoi punti deboli... Lei vuole innamorarsi, mentre il giovane divertirsi con lei e si sfidano in un gioco perverso dove Ryoichi deve far innamorare una donna fredda e insensibile ai sentimenti altrui come Sayo... Un gioco di seduzione tra il lavoro e la vita privata pieno di colpi di scena e momenti piccanti. E' una serie che mi ha ricordato quel tipo di storia "da harmony" o comunque come molti romance contemporanei e che ho trovato interessante perché tratta anche temi attuali e i problemi e pregiudizi che una donna in carriera deve affrontare. E' molto bella l'esplorazione della protagonista femminile, mentre il personaggio maschile di Ryoichi viene lasciato in disparte e poco analizzato; risulta stereotipato anche se sicuramente avrà il suo spazio e verrà raccontato maggiormente nei prossimi volumi (spero). Ci sono situazioni piccanti e hot, ma non sono troppo esplicite pur stuzzicando il lettore che durante la lettura vede la forte intesa tra i due personaggi. Vedremo se riusciranno a fare faville non solo in camera da letto e magari finire con lo stare insieme... Perché devono mettersi insieme alla fine, no? Finiscono sempre così gli Harmony, no?



Uzumaki Spirale 1 (di 2) di Junji Ito
Kurouzu è una normale cittadina nella quale iniziano a verificarsi fenomeni strani, che però ruotano attorno a delle spirali. La gente impazzisce, fa cose strane, diventano dei mostri, la natura si ribella e la morte aleggia nell’aria. Come si può vivere in un posto simile? Bisogna assolutamente fuggire... Kirie e il suo ragazzo Soichi sono colpiti in prima persona dalle pericolose spirali e dal terrore che esse provocano. Si ritrovano continuamente sconvolti e coinvolti a casa come a scuola. Sembrano essere davvero intrappolati in una spirale continua di orrori e terrore senza fine... Avevo già letto Tomie di Junjo Ito e noto con piacere che riesce costantemente a provocarmi i brividi con i suoi disegni e le sue opere. Ho trovato lo stile sicuramente più definito e i diversi episodi continuano a terrorizzarmi e inquietarmi. Non guarderò più allo stesso modo una spirale... Che poi Ito le disegna in modo molto vario e la consequenzialità di molte situazioni è incredibile e affascinate. Voglio sicuramente vedere il continuo e la fine nel prossimo volume di questa edizione ben fatta. Direi che la collana Umami di Star Comics è ben inaugurata.

sabato 12 ottobre 2019

Manga’s Corner #40 Agosto e Settembre 2019


Buongiorno lettori!
Ritorniamo a parlare di manga con il nostro appuntamento consueto con Manga's Corner! Ad agosto ho letto poco per via degli esami quindi ho raggruppato le mie letture degli anche in Wrap-Up che potete trovare qui. Ma in questo post parliamo solo di manga e quindi potete scoprire le serie che ho letto proseguendo la lettura ;)


Dr. Stone 6 di Riichiro Inagari (storia) e Boichi (disegni)
Il padre di Senku, Byakuya, e i suoi compagni sopravvissuti alla pietrificazione hanno lasciato al ragazzo un messaggio e la responsabilità di ricostruire la civiltà. Un compito non facile, non ora che Tsukasa e il suo esercito agiscono attaccando direttamente il villaggio. Quali armi userà Senku per sconfiggerlo ? E Gen è davvero un loro alleato o no? Non cito Gen a caso, no no, lo faccio perché mi piace molto come personaggio nonostante sia alquanto sneaky (come si traduce in italiano questa parola?), e difficile da interpretare e leggere, ma forse proprio per questo lo adoro. E ho adorato anche il padre di Senku perché tra le altre cose ci permette di vedere un lato un po' inedito del ragazzo. E ha inizio la battaglia contro Tsukasa, anche se non sarà presente lui quanto i suoi fortissimi alleati. Ma è solo l'inizio della lotta e ho una grande voglia di proseguire questa serie e vedere cosa accadrà. Dopotutto è appassionate, divertente, con un cast variegato e ben sfruttato e insegna pure qualcosa sulla scienza...



One piece 91 di Eiichiro Oda
Rufy arriva nel paese di Wa e scopre una grandissima ingiustizia nei confronti della popolazione, costretta a fame e soprusi. Ricongiungendosi con Zoro ecco che i due andranno contro le regole di non farsi notare e cercheranno di sistemare la situazione... Ma in realtà ci vuole un intervento ben più grande e l'aiuto dei loro compagni di ciurma ritrovati e dei samurai del paese di Wa per elaborare un piano vincente per distruggere il pericoloso pirata Kaido e il suo regno di terrore... Un bel volume, appassionante e divertente che introduce bene la situazione di Wa e la missione dei nostri protagonisti. L'ambientazione è bella e direi ben fatta, ci sono dei nuovi personaggi interessanti e sì, mi piace, anche se mi dispiace di aver lasciato troppo presto Reverie che mi ha incuriosito molto...



Tsubaki-Cho Lonely Planet 11 (di 14) di Mika Yamamori 
Il capodanno è l'occasione per Fumi e il maestro Kibikino di aprirsi ancora un po' l'uno all'altra e scoprire cose nascoste, come la famiglia dell'uomo e i motivi dietro i loro rapporti inesistenti. Ma i due aiuteranno, più o meno direttamente, Aioi e Yo innamorati ma imbarazzatissimi, che non sanno come comportarsi l'uno con l'altra (e a stare da soli, lasciateli in pace, basta uscite a 4!). Inoltre continuano ad esserci delle bellissime immagini del maestro Kibikino e delle espressioni di Fumi. Non credo di averlo mai sottolineato prima ma i disegni di questa serie sono stupendi, delicati e leggeri e mi piacciono molto anche perché si sposano bene con la storia e il suo tono. Adoro tantissimo! C'è un giusto mix di commozione, sentimento e divertimento: in questo volume è il finale ad essere esilarante e ho riso tantissimo e scommetto che ne vedremo delle belle nel prossimo!



Un bacio a mezzanotte 7 di Rin Mikimoto
Il passato di Kaede e i suoi problemi con i Funny Bone sono stati rivelati. Hina come reagirà a questa storia? Kaede si è aperto a lei e lei stessa sente di dover fare altrettanto con la storia della sua famiglia e il suo rapporto con il pianoforte. Ma questa parte è solo accennata con nuovi piccoli particolari e credo che sarà maggiormente approfondita nei successivi volumi (almeno spero, è quasi ora ormai!). Il resto del volume si concentra sul Natale che Kaede festeggia con Hina e la sorellina Suzu, per poi passare al Capodanno che la ragazza passerà invece con la famiglia di Kaede scoprendo un altro lato inedito del ragazzo e facendo confronti con la sua famiglia. Ma vi pare che nel mentre Mitsuki se ne starà tranquillo? Certo che no! E anzi riuscirà a coinvolgere pure Akira che, per proteggere Hina, è disposto a tutto o quasi... Peccato che così facendo dia una mano a Mitsuki che vuole far soffrire i due ragazzi... Insomma scontato ma appassionante perché fino all'ultimo non si è sicuri di cosa sceglierà Akira e il piano di Mitsuki, beh diciamo che non riesco a fidarmi delle sue parole... Ho trovato alquanto scioccante il finale del volume e voglio vedere che accadrà nel successivo che credo appunto si concentrerà molto su Hina e il suo passato. 



Ka cho fu getsu 5 di Yuki Shimizu 
Hizuru ha scoperto chi ha ucciso il fratello di Youmei ed è pronto a vendicarlo senza che l'uomo lo sappia. Gli chiede però un bacio, non sapendo se riuscirà a sopravvivere alla sua missione mezza suicida. Ma una volta in città la situazione si complica anche per la presenza di Ito e del dottor Hitomi. Riuscirà Hizuru a uccidere il responsabile dell'omicidio del precedente boss della yakuza e a tornare da Youmei vivo? Io piango ogni volta con questa serie e poi Hizuru è stato il mio personaggio preferito dal primo volume, mi fa molta tenerezza e incarna sua malgrado il #maiunagioia, qui ancora più del solito. Ma si vede bene la sua devozione e il suo amore verso Youmei che non riesce a stare del tutto indifferente come suo solito. Inoltre scopriamo nuovi dettagli su altri personaggi e ne incontriamo di nuovi come l'avvocato Zaizen e il suo rapporto con Kiriya, l'attuale boss. Insomma loro promettono molto bene. Ma comunque quel finale, quel finale straziante! Se potete tenete subito il successivo volume sottomano per soffrire meno...

mercoledì 9 ottobre 2019

Review Tour: "Il re malvagio" di Holly Black


Buongiorno lettori!
Sono felicissima di partecipare a questo review tour perché ho partecipato a quello del primo libro della serie di Holly Black, The Folk of the Air, ossia Il principe crudele uscito lo scorso anno, e non vedevo l'ora che uscisse il seguito! Ecco che è giunto anche da noi Il re malvagio e qui sotto trovate la mia recensione di questo volume. Continuate a lettura per scoprirla e scoprite quella degli altri partecipanti al Review Tour!


Titolo: Il re malvagio
Serie: The Folk of the Air series #2
Autore: Holly Black 
Casa editrice: Mondadori
Data di uscita: 24 settembre 2019
Pagine: 276
Prezzo: € 18,00 (cartaceo); € 9,99 (ebook)



Per tenere al sicuro il fratello più piccolo, Jude è stata costretta a legare a sé Cardan, il re malvagio, mettendogli a disposizione, in cambio, il proprio potere, indispensabile per mantenere saldo il trono. Ma per la ragazza la convivenza con lui non è affatto semplice, visto che alla già difficile situazione della corte, dove le alleanze sono tutto tranne che stabili, si somma l’estrema imprevedibilità di Cardan. Quest’ultimo, infatti, incapace di liberarsi della fascinazione che prova per Jude, fa di tutto per umiliarla e comprometterne la credibilità. Inoltre, qualcuno di molto vicino alla ragazza sta per tradirla, minacciando la sua vita e quella di chiunque lei ami. Venuta a conoscenza del pericolo imminente, Jude, sempre in lotta coi suoi sentimenti per Cardan, si lancia alla ricerca del traditore…



C'è sempre un problema quando si inizia un secondo volume di un libro che ci è piaciuto tantissimo: si hanno tante aspettative e sotto sotto si ha paura che questo volume non sarà all'altezza del precedente. C'è da dire che Il principe crudele aveva un finale che, insomma la storia non poteva finire davvero così! E quindi ecco che abbiamo Il re malvagio che ci racconta cosa è successo dopo che Jude ha incoronato Cardan come Re degli Elfi per salvare il suo fratellino Fania e sventare i piani di Madoc, suo padre adottivo. Come è la sua vita da siniscalco del Re che però in realtà regge tra le mani tutto il regno? Un disastro ovviamente!

Jude deve stare attenta non solo a Cardan e ai suoi strani comportamenti, ma anche al Consiglio di Stato che non deve sapere del suo patto con Cardan stesso; di Madoc che non ha del tutto rinunciato al suo piano; a Orlagh, la regina degli Abissi che per mettere sul trono la figlia è disposta a tutto, anche a dichiarare guerra. E come se non bastasse ecco che qualcuno di vicino a lei è un traditore e lei non sa più su chi fare affidamento... Insomma se Il principe crudele era intrigante e appassionante, Il re malvagio continua la tradizione e non delude assolutamente, tenendo testa al suo predecessore.

martedì 1 ottobre 2019

Wrap-Up #32 Agosto e Settembre 2019


Buongiorno lettori!
Spero sempre di poter scrivere di più ma alla fine non riesco. Però ai nostri appuntamenti mensili, come Wrap-Up, cerco di stare fedele e quindi adesso vi parlerò delle mie letture di questi ultimi due mesi! Sono pochi ma per ottobre ho alcune letture che dovrò condividere assolutamente con voi quindi stay tuned e intanto parlatemi delle vostre ultime letture!



Pandora Il potere di Arishat di Licia Troisi
La fine di questa saga molto YA e per la quale sono troppo grande ma mi è molto piaciuta. Sapevo che inizialmente dovevano essere 5 libri, non so come sarebbe stato ma tranne un paio di punti forse un po’ veloci o risolti in maniera semplicistica direi che questo volume va benissimo. Tutta la vicenda viene ben conclusa, c’è un dolce lieto fine. Le parti del passato mi sono molto piaciute e sono molto “mature” senza mai esagerare. Inoltre mi piace come si siano seguiti i diversi personaggi lasciandoli sul più bello per tenere alta la tensione e come il destino d Pam e compagni sia a lungo stato buio, senza via di uscita per poi risalire pian piano e uscirne vincitori. Credo poi di non averlo detto nelle altre recensioni dei volumi ma questa ambientazione romana e italiana è molto bella e fedele (te pare, autrice di Roma!); sembra scontato ma spesso non è così e anzi un plauso per questa grande aderenza al reale che va si nell’ambientaizone, ma anche nella rappresentazione dei diversi personaggi con storie diverse, età diverse ma ben raccontati e assolutamente reali e molto relazionabili, sopratutto i due protagonisti e in particolare Pam che è davvero una protagonista non usuale ma che non si può amare e supportare per il suo coraggio e la sua determinazione
4 stelle



Sono sempre io di Jojo Moyes 
Di solito i seguiti sono peggiori del primo volume di una serie o film che si voglia. Questo non è il caso. Chiariamoci ho amato tanto Io prima di te, ma non troppo. Sentivo che mancava qualcosa e infatti Dopo di te mi era piaciuto ancora di più perché analizza davvero il cambiamento che ha portato Will nella vita di Louisa e come lei pian piano, in sua memoria, vive e prova nuove esperienze. E visto il finale di questo romanzo era inevitabile almeno un altro capitolo di questa serie, ed eccoci servito Sono sempre io. Insomma dietro ci sarà pure una questione di marketing ma allo stesso tempo trovo una certa continuità con la storia iniziata e il voler analizzare la psicologia di Louisa, a come ha affrontato la morte di Will, cercato di riprendersi di vivere, e finalmente ha trovato la sua strada. In questo romanzo deve capire davvero cosa vuole fare, a cosa è disposta a rinunciare per il suo lavoro e le persone che ama e anche il suo buon cuore e innocenza saranno messi a dura prova. Mi è molto piaciuto questo romanzo molto reale nel raccontare la meraviglia e l'incredulità di una comune ragazza che si trova catapultata nella New York dei "rich and famous" e a come voglia trovare il suo posto e forse capire davvero cosa essere e di quali persone circondarsi per essere felice per davvero. Bellissimo, divertente e commovente come solo Jojo Moyes riesce ad essere, con comunque una grande coerenza del personaggio di Louisa e non solo. Per me è assolutamente promosso ed è stato un vero piacere leggere questo romanzo e seguire Louisa ancora una volta e vedere il viaggio che ha fatto per arrivare ad essere se stessa. "Ciao, Louisa Clark." (cit.)
5 stelle

mercoledì 4 settembre 2019

We Are Number One #17 La promessa della rosa 1-3


Buongiorno lettori!
Non usciranno Manga's Corner o Wrap-Up questo mese visto che ho letto solo cose per lo più inerenti agli esami... Cercherò di far uscire però un po' di post in questo mese su quello che ho letto negli scorsi mesi - estivi e non. Ad esempio il primo volume della serie protagonista del We Are Number One di oggi l'ho presa lo scorso autunno, forse a Lucca Comics proprio, ma non ricordo di preciso, ho una memoria schifosa... Mi ha preso molto e l'ho proseguita con le successive uscite. Quindi adesso è arrivato proprio il momento di parlare di La promessa della rosa di Kaho Miyasaka, venite a scoprirlo e commentarlo con me!


Titolo: La promessa della rosa di Kaho Miyasaka
Titolo originale: Barairo no yakusoku
Status: in corso, 5 volumi
Edizione italiana: Planet Manga, 4 vol. disponibili 

La promessa della rosa 1-2
Iroha è una ragazza di una famiglia decaduta che vive con la perfida matrigna e la sorellastra. La matrigna vuole dare in sposa la ragazza nascondendo la cicatrice che le deturpa la schiena, ma ecco che interviene l’affascinante erede della famiglia Shiranui, Retsu, che la chiede in sposa. La matrigna però vuole sfruttare la ragazza per ottenere la grande fortuna degli Shiranui e Iroha accetta chiedendo in cambio la libertà di andarsene da quella casa e vivere la sua vita. L'accordo è concluso, ma diventare una Shiranui non è compito facile e non lo è neanche resistere a Retsu, così bello e affascinante. Iroha inizia a provare qualcosa per lui... Perché poi ci sono le rose che lui le regala, e forse il passato di Retsu si intreccia a quello di Iroha e al defunto padre della ragazza...
La promessa della rosa è una serie shojo ambientatata nei primi anni del '900 molto bella e interessante dal punto di vista dell’ambientazione e dei costumi. I due personaggi principali sono ben caratterizzati, sopratutto la protagonista, della quale si mostra fin da subito la sua determinazione, la voglia di libertà e il non voler rispettare le regole della società e della matrigna. Retsu invece è un protagonista maschile classico: misterioso, affascinante e tutte ne cadiamo vittima, sempre, anche se cerchiamo di trattenerci... Però dietro i molti segreti che sembra nascondere, i suoi sentimenti verso Iroha sono sinceri e diventeranno sempre più espliciti nel secondo volume dove inizierà ad essere spiegato il suo legame con la ragazza. E' una storia semplice e con situazioni legate all’epoca dove è ambientata e che rimane piacevole nonostante la scontentezza di alcune situazioni raccontate perché riesce comunque appassionare il lettore. Anche i disegni risultano molto belli, delicati e romantici. Conquistano!

mercoledì 21 agosto 2019

This Is The End: Ranma 18/20


Buongiorno lettori!
Incredibile ma vero: ho finito Ranma 1/2! Avevo preso il primo volume di questa serie così, per curiosità perché conoscevo di fama e a grandi linee la sua storia e volevo provarla di persona, approfittando della nuova edizione in uscita. Non pensavo di seguirla e comprarla tutta, ma alla fine siamo qui, venti volumi dopo che ve ne parlo ancora. Come sempre vi rimetterò i rimandi alle mie precedenti recensioni dei vari volumi e qui parliamo del finale, degli ultimi tre volumi di questa divertente serie che potete recuperare in questa edizione di Star Comics molto bella, colorata e dal prezzo giusto. Cos'altro aspettate?!


Titolo: Ranma 1/2 di Rumiko Takahashi
Titolo originale: Ranma 1/2
Status: completa, 38 volumi (edizione giapponese)
Edizione Italiana: Edizioni Star Comics, 20 volumi disponibili (New Edition)



Ranma 18
Ranma e Ryoga riescono a tornare umani dopo aver passato un po' di tempo come bambini. I problemi però non finiscono qui: Mousse sembra essersi stufato di Shampoo e inizia ad uscire con una statua... che ha le stesse fattezze di Shampoo! Ukyo invece deve vedersela con un rivale in cucina... Poi nuovi divertenti episodi con la professoressa Hinako e il ritorno del preside sempre pronto a scombussolare la tranquilla vita scolastica dei suoi studenti... Ritorna anche la mamma di Ranma: riuscirà il ragazzo a rivelarsi a lei pur con la minaccia del seppuku? E se da uno specchio spuntasse fuori un Ranma femmina e iniziasse a combinare guai? Un volume abbastanza classico ma divertente anche perché da spazio a diversi personaggi che non abbiamo visto per un po' come ad esempio Mousse, Ukyo e il preside (lui però ci è mancato poco...). Inoltre ci sono dei piccoli momenti che mostrano un avvicinarsi e un voler rivelare i propri sentimenti da parte sia di Ranma che Akane. In tal senso l'episodio di San Valentino risulta dolcissimo e mostra che piano piano ci si avvinca al finale dove i due dovrebbero mettersi insieme (forse).