f

giovedì 22 marzo 2018

Lettura condivisa "Uno di noi sta mentendo" di Karen McManus (pp 138-179)

Buongiorno lettori!
Eccoci ad un nuovo appuntamento con la lettura condivisa del bellissimo ed intrigantissimo romanzo di Karen McManus Uno di noi sta mentendo.
Questo sarà il nostro ultimo appuntamento perché la prossima settimana uscirà la mia recensione del romanzo con considerazioni più generali; ovviamente accennerò anche al finale, se mi ha soddisfatto e se mi sono avvicinata almeno un pochino alla verità, ma non lo rivelerò perché non è giusto e poi la storia è ben strutturata, ad ogni capitolo ci sono nuovi fatti e nuove rivelazioni che rendono la lettura piacevole e quindi vi rovinerei tutto il piacere di leggere questo romanzo.
Vi invito se non l'avete già fatto a leggere la prima e la seconda parte di questa lettura condivisa e dopo la trama del libro (che ormai conoscerete a memoria XD) le mie ipotesi!


Titolo: Uno di noi sta mentendo
Autore: Karen M McManus
Casa editrice: Mondadori
Data di uscita: 6 marzo 2018
Pagine: 300
Prezzo: 15 (cartaceo), 7,99 (ebook)


Cinque studenti sono costretti a trascorrere un’interminabile ora di punizione nella stessa aula.
Bronwyn, occhiali e capelli raccolti da studentessa modello, non ha mai infranto le regole in vita sua e vive per essere ammessa a un’università prestigiosa e rendere fieri i suoi genitori.
Nate, capelli scuri disordinati e un giubbino di pelle malandato, è in libertà vigilata per spaccio di erba e sembra a un passo dall’andare completamente alla deriva.
Cooper, il ragazzo d’oro con cui tutte vorrebbero stare, è la star della scuola e sogna l’ingaggio in una grande squadra di baseball.
Addy, una chioma di folti ricci biondi e un viso grazioso a forma di cuore, sta cercando di tenere insieme i pezzi della sua vita perfetta.
Infine Simon, l’emarginato, lo strano, che, per prendersi la sua rivincita su chi lo ha sempre trattato male, si è inventato una app che rivela ogni settimana dettagli piccanti della vita privata degli studenti.
Pur conoscendosi da anni, non possono certo definirsi amici. Qualcosa li unisce, però. Nessuno di loro è davvero e fino in fondo come appare. Ognuno di loro dietro alla facciata “pubblica” nasconde molto altro, un mondo di fragilità, insicurezze e paure, ma anche di segreti piccoli e grandi di cui nessuno, o quasi, è a conoscenza.
Da quell’aula solo in quattro usciranno vivi. All’improvviso e senza apparente motivo, Simon cade a terra davanti ai compagni e muore. Non appena si capisce che quella che sembrava una morte dovuta a un improvviso malore in realtà è un omicidio, il mondo di Bronwyn, Nate, Cooper e Addy inizia a vacillare. E crolla definitivamente quando la polizia scopre che i protagonisti di un ultimo post mai pubblicato di Simon sono proprio loro. In men che non si dica, i quattro ragazzi da semplici testimoni diventano i principali indagati dell’omicidio…
Con Uno di noi sta mentendo Karen M. McManus ci regala un piccolo miracolo, capace di restituirci alla perfezione la difficoltà di trovare un equilibrio tra il bisogno di riuscire in quello che facciamo, di avere amici, essere amati ed essere visti, e la necessità di essere noi stessi. Cioè essere felici.



Un nuovo pezzo breve ma intenso, con molte rivelazioni. I media si interessano più che mai al caso e i nostri protagonisti devono stare attenti ad evitarli e cercare di vivere la loro vita normale. Allo stesso tempo Bronwyn continua le sue piccole indagini per capire qualcosa di più sulla morte di Simon e su come allontanare i sospetti da loro quattro.
E dire che inizialmente avevo quasi totalmente escluso Bronwvy dai sospetti ma forse non è così innocente come credevo e come accennato nel precedente post c'entra la sorella Maeve alla quale è molto legata e si è capito che per lei, per proteggerla, farebbe di tutto... 
Mi sta stupendo il personaggio di Connor che nella parte precedente era rimasto un po' nell'ombra e qui è più protagonista: la fine è dedicata a lui e ad una bella scoperta che credo nessuno poteva prevedere (io mai proprio, non c'ero arrivata...).


Altro personaggio sorprendente è quello di Addy e la escludo dai sospettati (anzi mi chiedo come potevo all'inizio colpevolizzarla!): sta avendo una bella evoluzione, sta cambiando lasciandosi alle spalle Jake e segue solo i suoi desideri non quelli degli altri e questo le permette di avvicinarsi di più agli altri personaggi.
Concludiamo con Nate e sono pronta ad escludere completamente anche lui dai sospetti: ha dimostrato di essere cambiato, mi piace come si comporta con Bronwyn e gli altri protagonisti e sono contenta che nelle prossime pagine sarà un pochino protagonista visto che è comparsa una persona del suo passato molto importante per la sua evoluzione.
Le indagini proseguono e mi piace come si aggiungono nuovi elementi, il più importante dei quali è il fatto che Simon aveva adocchiato i quattro ragazzi ben prima del famoso post che li ha incastrati all'inizio del romanzo, e frequentava pure dei siti poco consigliabili... Questo ci permette di confermare l'ipotesi dl fatto che forse nella sua morta è coinvolta una persona esterna, forse non del tutto sconosciuta a Bronwyn, Addy, Nate e Connor e ovviamente a noi lettori, visto che è un romanzo molto corale e abbiamo conosciuto altri studenti anche vicini a Simon. Allargherei gli orizzonti e mi concentrerei su altri personaggi in vista del finale della storia...


Alla prossima settimana con il finale e la mia recensione: scopriremo la verità? Ne saremmo soddisfatti o delusi? Ditemelo nei commenti!


2 commenti:

  1. Ciao, volevo avvisarti che ti ho citata qui: http://www.ilmondodisopra.it/2018/03/lora-del-test-scopri-qual-e-il-blog-che.html

    RispondiElimina

Lasciate un commento se vi è piaciuto e meno questo post :)